Rumore.

Più silenziosi ruota dopo ruota.

Il rumore è sgradevole. E non appena ci infastidisce comincia a ossessionarci: il rumore prodotto dal cantiere davanti alla finestra dell’ufficio, quello della festa in giardino dei vicini o anche il rumore delle ferrovie.

In ambito ferroviario la protezione contro i rumori riveste un’importanza considerevole. Negli ultimi decenni si è fatto molto per rendere meno rumoroso il traffico sulla rete ferroviaria elettrificata e proteggere i residenti dal rumore delle ferrovie. Nel traffico merci, il progetto della Confederazione «Risanamento fonico delle ferrovie» si è concentrato sulla prescrizione di nuove tecnologie che rendono il materiale rotabile più silenzioso. Sebbene i carri merci di FFS Cargo siano stati sottoposti a risanamento fonico, in Svizzera buona parte del traffico è riconducibile ai rumorosi carri merci stranieri. Ma nel frattempo i paesi che confinano con noi stanno recuperando terreno in fatto di risanamento fonico e dal 2020 sulla rete ferroviaria svizzera dovrebbero poter circolare solo carri merci sottoposti a risanamento fonico.

Sui binari di raccordo dei nostri clienti la situazione è più complessa. Sulle tratte di manovra i respingenti dei carri urtano l’uno contro l’altro, i freni stridono poco prima che i carri si arrestino completamente, il motore diesel si avvia improvvisamente perché deve mettere in moto un treno pesante. Questi rumori sono inevitabili. E le condizioni quadro vigenti nel settore dei trasporti lasciano spesso poco spazio ai cambiamenti.

Ulteriori contenuti