Energia.

I treni delle FFS sono alimentati già oggi con energia idrica al 90 percento. Il restante 10% è energia nucleare. Entro il 2025 le FFS puntano a produrre tutta la corrente di trazione da fonti rinnovabili. Oltre alla garanzia di origine delle forniture di energie rinnovabili, che è una pratica standard nel settore, le FFS faranno degli sforzi concreti affinché il 10% mancante possa essere prodotto dai propri impianti o perlomeno da impianti sotto contratto. A tale riguardo, le FFS stanno conducendo delle trattative e comunicheranno al momento opportuno.

Fino al 2030 le FFS intendono risparmiare 850 gigawattora di corrente elettrica, che corrispondono circa al 30 percento del loro intero fabbisogno energetico o al consumo annuo di corrente di 200 000 nuclei familiari. Per realizzare questo ambizioso obiettivo, le FFS adottano estese misure energetiche in tutte le Divisioni: nel traffico viaggiatori e merci, nei fabbricati e negli impianti infrastrutturali. Maggiori informazioni nella sezione «Efficienza energetica».

Un team di progetto di FFS Cargo sta elaborando provvedimenti concreti volti a ridurre il fabbisogno energetico. Verifichiamo le nuove tecnologie, promuoviamo l’uso di sistemi di assistenza della guida e cerchiamo di ottimizzare il concetto d’orario.

Ulteriori contenuti